Skip to Content

Taille du texte

Current Size: 100%

Chercher

Style de page

Current Style: Standard

Langues

  • Italiano
  • English
  • Deutsch
  • Français
  • Русский

Logo_WiFi_Zone

Wi-Fi_ZONE_Logo_30.png

Miroir, l'alfabeto specchio: Architettura della Lettera

Version imprimableVersion imprimableversion PDFversion PDF
05/12/2014 16:30

Miroir alfabeto specchio.jpg

 

 Venerdi 5 dicembre 2014 ore 16.30

Miroir, l'alfabeto specchio: Architettura della Lettera

Incontro pubblico, mostra e atelier a cura di Maurizio Loi

Introduce Fiammetta Capitelli e il suo kamishibai con la rappresentazione Petunia allo specchio

Biblioteca Civica A. e A. Vago, Via Cervetti Vignolo 25 - Santa Margherita Ligure

Ingresso libero

Organizzazione a cura dei Servizi Bibliotecari del Comune di Santa Margherita Ligure

Esiste una parentela che lega la tipografia all'architettura. Somiglianza evidente ma della quale non sempre si ha consapevolezza. Scrittura e architettura sono costantemente sotto i nostri occhi e, quindi, possono sfuggire alla nostra attenzione: proprio di questi temi ci parlerà Maurizio Loi, introdotto dall'artista Fiammetta Capitelli mediante una sua rappresentazione con il kamishibai dal titolo Petunia allo specchio.

Nel corso dell'incontro sarà anche presentato il libro Miroir. L'alfabeto specchio di Maurizio Loi, edito dalla casa editrice Giacchè.

Al termine l'artista eseguirà alcune lettere pop-up, come fosse nel suo atelier, per meglio far comprendere i segreti della sua tecnica.

Per l'occasione in biblioteca sarà possibile visitare fino al 23 gennaio 2015 una Mostra libraria dedicata all'alfabeto e alle sue forme: alfabetieri, pop-up, libri d'arte e di architettura e bellissime strutture tridimensionali realizzate in carta da Maurizio Loi.

 

Kamishibai: è un originale ed efficace strumento per l'animazione alla lettura, è un teatro d'immagini di origine giapponese utilizzato dai cantastorie. Una valigetta in legno nella quale vengono inserite delle tavole stampate sia davanti che dietro:  da una parte il disegno e dall'altra il testo. Lo spettatore vede l'immagine mentre il narratore legge la storia. Il Kamishibai invita a raccontare e fare teatro, a scuola, in biblioteca, in ludoteca, a casa. Un teatro che sale in cattedra, usandola come luogo scenico per creare un forte coinvolgimento tra narratore e pubblico.

 

 

Fichier attachéTaille
Miroir alfabeto specchio 5 dicembre 2014.pdf19.09 Ko
Dernière mise à jour 03/12/2014